top of page
MG_4221.jpg

VILLA CALCIATI

Oltre i desideri, oltre i sogni, oltre la fantasia, ci sono dei luoghi in cui ciò che
hai sempre immaginato può trasformarsi in realtà.

Un luogo ricco di storie di vita

Le sue splendide sale affrescate, avvolgono e coinvolgono gli ospiti in quella sublime atmosfera che solo poche magioni riescono ancora a emanare.

Fascino discreto quasi familiare, atmosfera di un tempo ormai passato, che impregna ogni sala tanto da renderti complice di chissà quali piaceri.

Questo rende Villa Calciati la location perfetta per ogni tipo di ricevimento.
 

La Villa è stata costruita tra la fine del ‘600 e l’inizio del ‘700. A nord-est del complesso, nel 1709, fu fatta erigere dal nobile Gerolamo Gerenzani una chiesetta aperta al pubblico culto con decreto della Curia datato 22-IX-1709 ed è ancora officiata qui la messa, una volta al mese, dal parroco di Dosimo.

L’elegante facciata risalta al primo sguardo, prima ancora di aver varcato l’antico cancello di ferro battuto che si apre sulla corte ed i giardini antistanti la villa.

Ma non avete ancora visto nulla…

La porta di ingresso si apre sul salone principale, completamente affrescato alla fine del ‘700 e sui suoi imponenti volumi.

Basta alzare lo sguardo per scoprire un altro particolare che rende unico il salone della Villa: uno splendido loggiato ligneo corre lungo tutto il perimetro della sala permettendo di poter godere di un punto di vista privilegiato sull’intera struttura.
Da li infatti vale la pena volgere lo sguardo verso il basso, per poter cogliere l’armonia dei pavimenti in cotto originali dell’epoca.

 (249).jpg

Villa Calciati regala scorci veramente suggestivi – racconta Caterina Zanardi Landi, proprietaria della Villa – dal salone principale con i suoi affreschi e la suggestiva loggia, passando per le salette laterali e la veranda ideale per party sfarzosi, fino al giardino.

bottom of page